Coppa Davis, sfuma il sogno dell’Italia: sconfitta contro il Canada in semifinale

L’ultima volta che la squadra italiana è riuscita ad accedere alla finale era il 1998

Non sarà l’Italia a giocare la finale contro l’Australia. La squadra capitanata da Filippo Volandri, dopo circa 9 ore, cede contro il Canada e perde la semifinale di Coppa Davis. Il punto finale lo conquistano i nordamericano in doppio contro Fognini e Berrettini. Sfuma il sogno di tornare in finale dopo 24 anni dall’ultima volta, nel 1998. La semifinale si è aperta con la vittoria di Lorenzo Sonego, che ha conquistato il primo punto per gli azzurri. In 3 ore un quarto, Sonego è riuscito ad avere la meglio su Shopovalov al termine di un match intensissimo, conclusosi sul risultato 7-6, 6-7, 6-4, con il doppio errore alla battuta dell’avversario. Il secondo punto è stato poi conquistato dai canadesi. Auger-Aliassime, in un’ora e 25 minuti, ha la meglio su Lorenzo Musetti per 6-3, 6-4. Il punto decisivo per il passaggio alla finale viene quindi affidato alla coppia vincente del doppio. Il terzo incontro si è aperto quindi con una sorpresa per entrambe le squadre. Per l’Italia è sceso in campo Matteo Berrettini – al posto di Bolelli – al fianco di Fabio Fognini, mentre per il Canada hanno giocato Vasek Pospisil e Felix Auger-Aliassime – al posto di Shapovalov. Primo set conquistato dai nordamericani al tie break 7-6, poi la chiude al secondo set Aliassime in battuta, 7-5.


Foto di copertina: EPA/JORGE ZAPATA


Continua a leggere su Open

Leggi anche: