Va in Comune per il suo matrimonio ma scopre di essere già sposato: il caso di un 39enne a Salerno

L’uomo ha cercato di rivolgersi al tribunale, ma gli è stata respinta l’istanza di annullamento

Va al comune per il suo matrimonio, ma scopre di essere già sposato. Succede a un 39enne di Salerno e le precedenti nozze risalgono a 8 anni fa con una giovane sconosciuta di Santo Domingo. L’uomo, che ha fatto la scoperta il 15 luglio di due anni fa, sostiene fermamente di essere ignaro di tutto e di non conoscere la donna. Per questo, ha fatto denuncia per la falsità dell’atto di matrimonio, riferisce La città di Salerno. Ma, dato che sono passati 8 anni, il reato è prescritto e il Tribunale ha così respinto l’istanza di annullamento. Il codice penale prevede, all’articolo 556, che «chiunque, legato da matrimonio avente effetti civili, ne contrae un altro, pur avente effetti civili, è punito con la reclusione da uno a cinque anni. La pena è aumentata se il colpevole ha indotto in errore la persona, con la quale ha contratto matrimonio, sulla libertà dello stato proprio o di lei». Ora, il nuovo matrimonio dovrà attendere. La “sposa fantasma”, intanto, si è trasferita a Legnano, in provincia di Milano, ed è iscritta al registro degli indagati e le ipotesi di reato erano sostituzione di persona e falso ideologico.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: