L’esperta di Russia: «Putin vuole spingere sull’atomica ma la Cina lo sta frenando»

Fiona Hill,ex consigliera di Obama e Trump: lo Zar vuole dividere la Nato e l’Europa

Fiona Hill, esperta occidentale di Russia ed ex consigliera di Bush, Obama e Trump oltre che studiosa della Brooking Institution, dice oggi che Vladimir Putin vorrebbe spingere sulla minaccia atomica all’Occidente. Ma la Cina lo sta frenando. Hill parla in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera. Nella quale sostiene che lo Zar teme che l’Occidente possa avere meno paura di una guerra nucleare: «Ne conosce il valore psicologico, essendo stato un giovane agente del Kgb durante la crisi degli euromissili. Ma recentemente i cinesi e altri gli hanno chiesto di fare marcia indietro sull’uso di queste minacce. Se potesse usare un’arma tattica nucleare per convincere tutti a spingere l’Ucraina alla resa lo farebbe, ma sta avendo molte reazioni negative». La domanda non è quindi cosa Putin vuole ma «cosa siamo pronti a dargli». Hill sostiene che l’Ucraina abbia tutto il diritto di colpire installazioni militari sul suolo russo: «Gli ucraini non hanno ammesso di essere dietro a quelle operazioni, comunque sono obiettivi militari legittimi e abbiamo visto casi simili in altri conflitti. È assolutamente possibile che l’Ucraina otterrebbe l’accordo dell’Assemblea generale dell’Onu che quello che sta facendo è legittimo». Mentre Putin «vuole esattamente questo: dividere la Nato, l’Europa, l’opinione pubblica negli Stati Uniti e altrove. Perché vuole che l’appoggio all’Ucraina diventi oggetto di scontro. Un sondaggio del Consiglio europeo per la politica estera chiede se la gente voglia la pace ad ogni costo o giustizia per l’Ucraina. Il “campo della pace” vuole il cessate il fuoco purché tutto questo finisca. Ma le due cose non devono escludersi, si può avere una pace giusta: però non alle condizioni di Putin».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: