Napoli, sfrecciano in scooter e sparano tre colpi nel quartiere affollato della movida. Panico a Chiaia – Il video

L’episodio sabato sera, intorno alle 23.30, quando in strada c’erano centinaia di ragazzi e ragazze

Chiaia, sabato sera, zona «muretti». Le strade sono come sempre affollate nelle ore della movida napoletana quando, intorno alle 23.30, due scooter sfrecciano tra la folla. I ragazzi in sella ai motorini sono senza casco e a volto scoperto, percorrono a tutta velocità via Cuoco – la strada che porta al liceo Umberto I – quando uno di loro, in mezzo ai locali frequentati, spara in aria tre colpi e prosegue la corsa. Subito dopo i colpi di arma da fuoco, si diffonde il panico nella folla che riempie le strade. Gli avventori dei locali scappano, cercano riparo e una via di fuga. Qualcuno chiama le forze dell’ordine. Quando arrivano, gli agenti di polizia trovano a terra i tre bossoli esplosi da una pistola a salve ma nessuno disposto a raccontare quanto accaduto. La dinamica dell’accaduto viene però registrata dalle telecamere di sorveglianza della zona. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori c’è il raid intimidatorio, organizzato da un clan di zona per intimidire i rivali e ribadire il controllo della piazza nella gestione dello spaccio di stupefacenti. «Un atto gravissimo», lo ha definito il deputato di Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli, pubblicando il video e denunciando quanto accaduto, «poteva essere l’ennesima tragedia: è chiaro che lì, come da tempo invocano anche i residenti, occorre un presidio di polizia fisso per evitare altre follie e per garantire una movida più sicura».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: