Alice Campello fuori dalla terapia intensiva dopo il parto. Il marito Morata: «I giorni peggiori della mia vita»

La donna era stata trasferita dopo le complicanze del parto

Dopo esser stata ricoverata per complicanze post-parto, Alice Campello – moglie dell’attaccante dell’Atletico Madrid e già della Juventus Alvaro Morata – è uscita dalla terapia intensiva della Clínica Universidad di Navarra a Madrid. Ad annunciarlo è lo stesso Morata, che dopo aver dato la notizia del ricovero della moglie, ha rassicurato i follower della coppia pubblicando su Instagram la fotografia della neo-nata Bella in braccio all’influencer. «Ciao a tutti – scrive il calciatore spagnolo sui social media – Alice è uscita dal reparto di terapia intensiva e si trova nella sua stanza d’ospedale dove sta molto meglio e si sta riprendendo insieme con Bella». Nel lungo post, Morata ha anche confessato che questi giorni sono stati «i peggiori della mia vita», ma nonostante tutto, spiega il giocatore, «sono fortunato ad averti avuto nella mia vita. Sei la cosa migliore che mi sia mai capitata e la mia vita senza di te non avrebbe senso». Poi i ringraziamenti a tutte le persone «che ci sono state vicine» e ancora una volta, all’équipe medica della Clinica «per la loro gentilezza e le loro cure. Al dottor Muñoz e a tutte le persone che lavorano in questo ospedale. Bisogna godersi ogni momento. Grazie a tutti voi», conclude. Nella giornata di ieri, martedì 10 gennaio, Morata aveva fatto sapere – sempre tramite i social – del ricovero della moglie nel reparto di terapia intensiva a seguito di complicanze post-parto. «La mamma purtroppo dopo il parto che è andato benissimo, ha avuto delle complicazioni che ci hanno fatto spaventare molto», aveva scritto ieri su Instagram.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Álvaro Morata (@alvaromorata)


Foto copertina: ALVARO MORATA/INSTAGRAM

Continua a leggere su Open

Leggi anche: