La “lista delle conquiste” sul muro della scuola: il sessismo dei maturandi del liceo Visconti di Roma

La dirigente scolastica prevede punizioni

Al Liceo Visconti alcuni maturandi hanno affisso sul muro di una classe della scuola una “lista delle conquiste”. Che riportava i nomi di ragazze che dicevano di aver baciato. Un docente lo ha scoperto e lo ha segnalato alla dirigente scolastica. Poi, fa sapere l’edizione romana di Repubblica, la notizia ha fatto il giro della scuola e «le studentesse mi hanno chiesto di poter riservare loro l’aula magna per un momento di riflessione. L’ho subito concessa», aggiunge la preside Rita Pappalardo. «Non è possibile ridimensionare quanto accaduto a una goliardata», ripete. Durante l’assemblea hanno preso parola le studentesse. Che hanno spiegato di essersi sentite violate e mortificate. Mentre gli studenti che hanno fatto la “lista delle conquiste” si sono scusati e hanno ammesso le loro colpe. Ma ora rischiano in ogni caso. Perché hanno violato l’articolo 5 del regolamento di disciplina degli studenti, il quale vuole che per «reati che violino la dignità e il rispetto della persona» sia previsto l’allontanamento dalla scuola (ovvero la sospensione) per 15 giorni. Oppure potrebbe arrivare un brutto voto in condotta che porterebbe alla bocciatura.


Leggi anche: