Si rifiuta di dargli una sigaretta, lui lo prende a morsi e gli stacca l’orecchio: l’aggressione a un paziente dell’ospedale di Rimini

Il giovane aggressore è stato arrestato dopo essere stato fermato da un agente di polizia in servizio

Un ragazzo è stato arrestato dalla polizia all’Ospedale «Infermi» di Rimini per aver preso a pugni, testate e morsi un uomo fino a staccargli parte di un orecchio. La brutale aggressione, avvenuta lo scorso 13 giugno attorno alle 17 del pomeriggio, ha visto come vittima un paziente della struttura ospedaliera che si era rifiutato di offrirgli una sigaretta. L’uomo aggredito, che si trovava in ospedale a seguito di un ricovero e in attesa di un intervento chirurgico, si stava dirigendo al bar dell’ospedale per prendere un caffè quando è stato avvicinato dal giovane che gli ha chiesto una sigaretta. Al suo rifiuto, l’aggressore ha reagito violentemente, colpendolo con pugni, testate e morsi fino a staccargli parte dell’orecchio sinistro.


Arrestato il responsabile

L’uomo ha subito anche ferite al sopracciglio sinistro, escoriazioni alla testa e al braccio, risultando visibilmente insanguinato. Un agente di polizia, in servizio presso il posto di polizia dell’ospedale, è intervenuto nell’immediato dopo essere stato avvisato dell’aggressione. All’arrivo, insieme alle guardie giurate, ha trovato la vittima ferita e l’aggressore che tentava di allontanarsi dalla struttura come se nulla fosse accaduto. L’uomo è stato bloccato anche grazie all’arrivo di una volante e, successivamente, condotto in questura. Su disposizione del Pubblico Ministero, è stato poi trasferito al carcere di Rimini. Il giovane ora dovrà rispondere dell’accusa di deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso.


Leggi anche: