Ilaria Salis salta l’intervento alla festa di Sinistra Italiana: «Non è ancora nelle condizioni»

Al suo posto è intervenuto il padre Roberto: «Con Ilaria avete fatto un ottimo acquisto. Io? Non sono più il suo portavoce»

Non passa inosservata un’assenza alla festa di Sinistra Italiana in corso oggi a Milano. Tra gli interventi era atteso quello in video-collegamento di Ilaria Salis, rientrata ieri in Italia dopo 16 mesi di detenzione a Budapest per l’accusa di aver aggredito due neonazisti. Tuttavia, la neo eletta deputata al Parlamento europeo ha disertato l’intervento. Secondo quanto riferiscono gli organizzatori dell’evento, «non è ancora nelle condizioni di intervenire». A prendere la parola, al suo posto, è stato ancora una volta il padre. «Credo che con Ilaria abbiate fatto un ottimo acquisto. Si sa che ogni scarrafone è bello a mamma soja, ma ve ne renderete conto. Ilaria riserverà grandi sorprese per tutti, sarà una grande sorpresa per la maggioranza», ha mandato a dire Roberto Salis, collegato da remoto.


Il padre: «Non sono più il suo portavoce»

«Io ieri in diretta televisiva, nell’assalto che abbiamo subito dai giornalisti sotto casa mi sono dimesso irrevocabilmente dal ruolo di portavoce di Ilaria e da candidato contro terzi. È stata una esperienza bellissima, ma adesso deve parlare Ilaria», ha aggiunto il padre della quasi 40enne monzese. «Cosa vuole fare Ilaria dovete chiederlo a lei, credo che nei prossimi giorni inizierà la sua campagna di comunicazione nel ruolo che le compete», ha concluso Salis. La neo eurodeputata di Alleanza Verdi Sinistra è tornata in Italia ieri 15 giugno a casa dei suoi genitori a Monza, dopo aver percorso in auto il lungo viaggio dalla capitale ungherese. Nei giorni scorsi, Ilaria aveva tenuto a rassicurare coloro che l’hanno eletta: «Sto trascorrendo queste giornate preparandomi per il lavoro che mi aspetta al Parlamento europeo. Non vedo l’ora di iniziare». Ma bisognerà attendere ancora qualche giorno.


Leggi anche: