Anche Mbappé scende in campo contro il Rassemblement National: «Ragazzi, andate a votare contro gli estremisti»

Il centravanti della Francia fa suo l’appello di Marcus Thuram alla vigilia del debutto a Euro 2024: «Voglio essere fiero di questa maglia anche il 7 luglio»

A poche ore dal debutto della Francia ad Euro 2024, anche l’uomo-simbolo dei bleus Kylian Mbappé si schiera contro il Rassemblement National di Marine Le Pen e Jordan Bardella, facendo suo l’appello lanciato ieri dal compagni di squadra Marcus Thuram: «Siamo in un momento cruciale della storia del Paese, e dobbiamo guardare alle priorità Siamo innanzitutto cittadini, non dobbiamo essere scollegati dal mondo. Ci troviamo in una situazione senza precedenti», ha detto Mbappé. «Voglio rivolgermi a tutti i francesi e in particolare ai giovani: vediamo che gli estremisti sono alle porte del potere. Abbiamo la possibilità di cambiare tutto, e dobbiamo identificarci con i valori della tolleranza, del rispetto, della diversità. Ogni voto conta. Io condivido gli stessi valori di Marcus, sono dalla sua parte». Da quella opposta all’estrema destra dell’RN, che col 33% delle intenzioni di voto è oggi il favorito a vincere le elezioni legislative del 30 giugno, indette da Macron dopo la batosta elettorale delle Europee di una settimana fa. Per Mbappé «soprattutto i giovani» dovrebbero andare a votare ma per altre forze politiche: quelle in grado di garantire la difesa «dei valori di mescolanza, tolleranza, rispetto. Spero che il 7 luglio saremo ancora fieri di vestire questa maglia», ha detto in conclusione il centravanti dei bleus, riferendosi all’esito del secondo turno delle legislative, atteso nel pieno degli Europei di calcio.


Leggi anche: