Sea Watch, blitz dei deputati a bordo

«Con un gommone abbiamo raggiunto la Sea Watch 3 e siamo saliti a bordo nonostante i divieti per esercitare i nostri diritti e doveri di parlamentari», spiega Riccardo Magi di +Europa

«Siamo qui per verificare le condizioni dei passeggeri e dell’equipaggio. Chiediamo che siano fatti sbarcare tutti immediatamente», ha detto Riccardo Magi di +Europa, partito con un gommone insieme ad altri due parlamentari di schieramenti differenti – Nicola Fratoianni di Liberi e Uguali e Stefania Prestigiacomo (siracusana) di Forza Italia – verso la Sea Watch 3, in rada di fronte al porto di Siracusa. 

È da ieri, 26 gennaio, che i tre provavano a salire a bordo della nave, bloccata in mare da ormai 9 giorni con  47 persone a bordo. Magi, Fratoianni e Prestigiacomo hanno sfidato il "no" delle autorità che il 26 gennaio hanno proibito loro di avvicinarsi alla nave.

Mentre a Siracusa la società civile si fa sentire con striscioni e canti da terra, l'Olanda ha detto alla richiesta del governo italiano di accogliere i migranti: Secondo Salvini, Toninelli e Di Maio, i Paesi Bassi dovrebbero farsi carico della situazione perché la nave batte bandiera olandese. 

 

Credit video/Riccardo Magi