Salvini: «Referendum sull’autorizzazione a procedere contro di me? Bene, viva la democrazia»

Il ministro dell’Interno commenta l’ipotesi di cui sta discutendo il Movimento 5 Stelle: una votazione online per stabilire se votare sì o no alla richiesta del tribunale dei Ministri di Catania

«Mi auguro che anche i senatori del Pd, oltre che quelli di Forza Italia, capiscano che ho agito da ministro», così Matteo Salvini commenta la proposta del presidente della giunta per le immunitàdel Senato di votare no all'autorizzazione a procedere contro di lui per il caso dei migranti bloccati sulla nave Diciotti. Gli alleati di governo del Movimento 5 Stelle hanno rivendicato la collegialità della decisione ma non hanno ancora preso una posizione ufficiale nei confronti del tema all'esame della Giunta. Si ipotizza anche un referendum online tra gli attivisti pentastellati sulla piattaforma Rousseau. Un'ipotesi che il vicepremier Salvini sembra gradire, avendo la Lega ipotizzato un referendum anche sulla Tav: «Ben venga, viva i cittadini, via la democrazia».