Dalla svastica al contrario a «DUCS», i neofascisti del terzo millennio sono davvero ignoranti

Da Melegnano a Campalto (Venezia) passando per Cremona, i graffiti inneggianti al nazifascismo presentano macroscopici errori nella grafica e nel testo

Nel giro di una settimana sul muro della casa della famiglia Pozzidi Melegnano sono comparse scritte razziste e l’inquietante svastica nazista. Angela Bedonie Paolo Pozzi sono “colpevoli” di aver adottato un ragazzo senegalese. Questa notte la sede del circolo PD di Campalto, in provincia di Venezia, è stata imbrattata con analoghe scritte inneggianti al nazifascismo. A Cremona, nella stessa nottata, i vandali hanno colpito il duomo, la piazza del comune e la Galleria del Corso: ancora slogand’elogio ai regimi di Hitler e Mussolini.

Ma c’è dell’altro. La svastica sulla casa di Melegnano, così come quella di Campalto, sono ribaltaterispetto a quellanazista, cioècon l’orientamento a sinistra, invece di quelloa destra. Il simbolo, antichissimo, orientato in senso antiorario, nelle religioni buddhista e induista, ma non solo,rappresenta la rinascita e raffigurerebbe ilritorno quotidiano del sole. Anche i graffitari neofascisti di Cremona dimostrano una scarsa cultura nella materia che propagandano: in due distinti casi hanno scritto «DUCS»invece di «Dux», l’appellativo latino utilizzato nel ventennio fascista per magnificare le gesta del duce Benito Mussolini.

Dalla svastica al contrario a «DUCS», i neofascisti del terzo millennio sono davvero ignoranti foto 1

Se in Italia ci sia un problema di razzismo, come sostengono le centinaia di migliaia di persone scese ieri in piazza a Milano, o si tratti soltanto un fenomeno mediatico, come dichiaratooggi dal fondatore del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo, può essere argomento di dibattito. Questi casi delle ultime settimane, avvenuti a centinaia a decine di chilometridi distanza, ci dicono qualcosa di diverso, e se possibile, più preoccupante: ineofascisti del terzo millennio non conoscono le parole e i simboli dei fascisti del Novecento.

Dalla svastica al contrario a «DUCS», i neofascisti del terzo millennio sono davvero ignoranti foto 3

All’adesione a ideologie che sono costate la vita a milioni di persone si somma l’ignoranza, e quindi la mancanza di consapevolezza. Diceva il filosofo chela storia si ripete due volte, la prima come tragedia e la seconda come farsa: ironizzare su quel «Ducs» può sembrare facilissimo. Ma inneggiare al nazismo e al fascismo “per sentito dire” può essere addirittura più pericoloso che farlo conoscendone il passato. Verrebbe da parafrasare: la storia si ripete due volte, la prima come tragedia, la seconda come ignoranza della tragedia stessa.

Dalla svastica al contrario a «DUCS», i neofascisti del terzo millennio sono davvero ignoranti foto 2

Leggi anche: