Salvini: «Razzista e fascista? Io sono orgogliosamente italiano»

di Redazione

 «Aggiornatevi, aggiornatevi siete vecchi! Non disturbate me, ma quelli che sono qui ad ascoltare. State zitti oppure andate da un’altra parte», ha aggiunto il ministro dell’Interno replicando ai contestatori giunti in piazza durante un comizio elettorale per protestare contro le politiche del governo

«Ancora a dire razzista o fascista. Io sono orgogliosamente italiano». Con queste parole il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha risposto ai contestatori intervenuti in piazza durante un suo comizio tenuto a Melfi (Potenza), nell'ambito della campagna elettorale per le regionali in Basilicata. Salvini, a chi gli urlava «fascista, populista, sovranista» ha voluto replicare con una delle sue solite frasi a effetto, aggiungendo: «Aggiornatevi, aggiornatevi siete vecchi! Non disturbate me, ma quelli che sono qui ad ascoltare. State zitti oppure andate da un'altra parte». Non è la prima volta che Matteo Salvini litiga con i suoi contestatori ai comizi in piazza.

A Villa D'Agri, per esempio, è stato accolto da alcune persone al grido di «buffone» e «vergogna» e anche in quell'occasione non si è risparmiato una risposta a effetto, perfetta per i social network: «Mi vergogno di qualcuno che si vergogna di chi difende l'orgoglio e la sicurezza del popolo italiano. Se vi trovate male in Italia prendete i barconi e fate il tragitto opposto a quello dei migranti». Ha fatto molto discutere anche l'uscita avuta a Marsicotevere, dove ai contestatori in piazza ha replicato: «Fatevi sentire! Non ci sono più i contestatori di una volta: la mattina fatevi un uovo sbattuto… Meno canne e più uovo sbattuto!».