Biathlon, Dorothea Wierer vince la Coppa del mondo: è la prima italiana nella storia

L’atleta altoatesina ha conquistato la coppa di cristallo piazzandosi davanti alla sua connazionale Lisa Vittozzi. Le due biatlete hanno dominato tutta la stagione del circuito mondiale. Un risultato storico per l’Italia che si aggiudica per la prima volta il trofeo

È un’Italia che fa sognare quella dello sport femminile. Dopo il secondo storico piazzamento delle ragazze del rugby al Sei Nazioni arriva un altro traguardo nel Biathlon, lo sport invernale che unisce il tiro a segno con la carabina e lo sci di fondo. Grazie al successo nella mass start a Oslo, Dorothea Wiererha vinto la Coppa del mondo regalando all’Italia una magnifica prima volta.

Mai nessun atleta della Nazionale, uomo o donna, era mai riuscito in quest’impresa. La biatleta altoatesina corona così una stagione straordinaria nelle quale si è aggiudicata anche l’oro mondiale della mass start, la coppa di specialità nell’inseguimento e la sfera di cristallo.

Sabato 23 marzo ha chiuso la prova di inseguimento al 12° posto, vincendo la coppetta di specialità. Con un altro 12° posto conquistato oggi, domenica 24 marzo, nella 12.4 della mass start, vinta poi dalla svedese Hanna Öberg, Wierer si è aggiudicata la coppa del Mondo, secondo posto per l’altra azzurra Lisa Vittozzi e terza piazza per la fortissima russa Anastasiya Kuzmina. La Wierer ha dominato tutta la stagione insieme alla sua connazionale Vittozzi.

Le due sono state appaiate fino all’ultima gara dove la Wierer è riuscita a salire sul gradino più alto del podio regalando all’Italia un’impresa mai riuscita prima a nessuno dal 1978, anno di inizio del circuito mondiale. Ed è proprio al poligono che la Wierer è riuscita a dare il meglio di sè, conquistando la coppa di cristallo con 904 punti,Vittozzi 882 e Kuzmina 870.

Leggi anche: