Il “vaffa” via social dell’economista Stagnaro a Salvini e Bongiorno

«State però facendo del male, del male vero, ai più incolpevoli di tutti: i bambini. I figli di famiglie omogenitoriali» dice l’economista

Il provvedimento che prevede la dicitura madre e padre al posto di «genitori», finito in Gazzetta ufficiale, non è piaciuto all'economista Carlo Stagnaro che si è sfogato su Twitter con un lungo messaggio rivolto a Matteo Salvini e Giulia Bongiorno, tra i firmatari del decreto. 

https://twitter.com/statuses/1113701883212902401

Per Stagnaro si tratta di una misura malvagia, in quanto non toglie senza dare: non aggiunge altro alle coppie eterosessuali – come la sua, Stagnaro precisa – ma umilia le coppie omosessuali e toglie soprattutto ai bambini con un solo genitore. Così facendo, invece di celebrare la diversità, la etichetta come anomalia. 

Stagnaro ha anche scomodato il celebre storico Carlo Maria Cipolla, autore del noto aforisma: «Una persona stupida è chi causa un danno a un’altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo una perdita». Per Stagnaro, Salvini e Bongiorno non sono stupidi: quindi non possono che essere malvagi.

Il messaggio su Twitter si chiude con un (mal)augurio: «Non so se Dio esiste, ma se esiste spero che abbia in serbo per voi questo: se siete eterosessuali, il girone dei sodomiti. Se siete omosessuali, passare l’eternità guardandovi allo specchio».