Salvini e Di Maio non si seguono su Instagram? Sì, ma forse non ci interessa davvero

Il gossip è di quelli che possono far gola. Eppure i problemi sono due: il primo è che questa notizia è difficile da verificare. Il secondo è che questa lontananza virtuale non sorprende, visto quello che è successo negli ultimi giorni

Contatti reali, contatti virtuali. Nel 2019 le fasi della separazione di una coppia includono anche il passaggio sui social network. C'è il dilemma sulle tracce della relazione. Tenere o non tenere le foto insieme? E i tag? E poi c'è la scelta sui follow, continuare a seguire il partner o non controllare più la sua nuova vita?

Diversi siti di informazione riportano la notizia che Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno smesso di seguirsi sul social di Mark Zuckerberg. La separazione virtuale potrebbe essere interessantema non è verificabile. Al momento. È vero che i due non si seguono su Instagram ma non è possibile capire se i due si sono mai seguiti e quando effettivamente si siano lasciati.

Un fatto di colore. Certo. Che sembra così importante in un'era in cui i social non solo rispecchiano la nostra vita ma ne fanno parte. Forse però non c'è bisogno di controllare il loro legame virtuale quando il rapporto tra i due è evidentemente compromesso. Solo ieri, 25 aprile, i due si sono attaccati a vicenda su tre temi: caso Siri, lotta alla mafia e Festa della Liberazione.

I numeri su Instagram dei due vicepremier

Bisogna specificare che stiamo parlando comunque di account ufficiali gestiti, in parte, da team di esperti della comunicazione che si occupano di scegliere le foto da mettere e di scrivere le didascalie. Avere a che fare coni 785mila follower di Di Maio e gli 1,4 milioni di Salvini non è semplice. Controllando i profili seguiti da entrambi, infatti, si vede molta vita professionale e poca personale.

Salvini segue solo 47 profili. Ci sono quelli istituzionali di Giuseppe Conte, dell'Arma dei Carabinieri, di Luca Morisi o della Polizia di Stato. Ci sono quelli di attrici e cantanti, come Vasco Rossi, Michelle Hunziker e Valeria Marini. E poi qualcuno personale come quello di Francesca Verdini, nuova fidanzata del vicepremier.

Il bacino degli utenti seguiti da Di Maio è più ampio: 139. Anche qui lo schema è lo stesso. Tanti account istituzionali e pochi personali. Spicca certo l'interesse per le corse, dalla Formula 1 alla Formula 3. Ci sono poi molti colleghi di partito e anche il premier Giuseppe Conte. Anche qui tra i follower c'è la nuova fiamma: Virginia Saba.

Nessun contatto social quindi. Nemmeno su Twitter. Anche qui Salvini ha oltre un milione di follower, mentre Di Maio è fermo a 525mila. I due non si seguono a vicenda.