MONDO :

Patrick: il primo bimbo modello di Zara con la sindrome di Down

Il protagonista della nuova campagna pubblicitaria di Zara è un bambino di 11 anni, affetto dalla sindrome di down

La moda può servire ad abbattere i pregiudizi? Zara pensa di sì. Per la sua collezione estiva la casa di abbigliamento ha voluto testare questa ipotesi facendo indossare i suoi capi a Patrick, un bambino undicenne con la sindrome di Down. Il marchio spagnolo ha voluto puntare quindi sul concetto di inclusione e lanciare il messaggio che la moda è per tutti, indipendentemente dal numero di cromosomi. 

Patrick: il primo bimbo modello di Zara con la sindrome di Down foto 2

Zara (www.zara.com) |

 

La casa di Armancio Ortega non è la prima ad aver deciso di includere delle persone con disabilità nelle loro campagne pubblicitarie. La catena di abbigliamento britannica Marks and Spencers aveva prodotto una linea di abbigliamento, lo scorso settembre 2018, 'su misura' per i bambini disabili. L'inclusività, in tutte le sue vesti, è ormai un trend  affermato nel settore.

Patrick: il primo bimbo modello di Zara con la sindrome di Down foto 1

Zara (www.zara.com) |

Nel caso di Zara, il reparto pubblicitario della compagnia spagnola ha scelto come protagonista della collezione estiva i figli di Samantha Vallejo Nágera, noto chef nonché giudice nella versione locale di Master Chef. La madre ha accolto con entusiasmo e ottimismo l'inizio della nuova campagna pubblicitaria: «Con queste foto Patrick ha aiutato tanti bambini che si trovano nella sua situazione».

Leggi anche