Salvini attacca i tg delle 20:00: «Parlano solo di fesserie». E qualcuno gli risponde

Il ministro dell’Interno: «Tg1, Tg5 e Tg La7 parlano solo di fesserie». E Mentana risponde in diretta: «Col sorriso sulle labbra, ricordiamo a Salvini che abbiamo avuto modo di attaccare e criticare per queste scelte inconsulte di offesa all’informazione chi ha governato prima di lui»

Il leader della Lega Matteo Salvini attacca i maggiori telegiornali italiani.«Vi sfido, fate un esperimento, andate a guardare stasera i telegiornali, Tg1, Tg5 o La7, non affronteranno nessuno degli argomenti dei quali stiamo parlando qui in piazza, ma parleranno solo di fesserie di cui non importa nulla a nessuno», ha affermato il ministro dell'Interno durante un comizio nel Veronese. Enrico Mentana, direttore di Tg La7, ha risposto in diretta dal telegiornale delle 20:00:«Forse dovremmo parlare del concorso Vinci Salvini?».

«Tanto per cambiare, Salvini ha scelto un nuovo obiettivo, non più conduttori televisivi, scrittori, ma direttamente i telegiornali. È segno che, evidentemente, lui o chi gli indica gli obiettivi comunicativi ritiene che faccia gioco prendersela con i telegiornali. A noi, francamente, con tutto il rispetto per il ministro dell'Interno, fanno un baffo le critiche come questa», ha esordito Mentana.

«Forse dovremmo parlare del concorso Vinci Salvini? O forse, più seriamente, delle centinaia di migliaia di rimpatri che un anno fa erano stati promessi in campagna elettorale e che non ci sono stati. Ma sicuramente ne avrà parlato nel suo comizio, il ministro dell'Interno».

E poi conclude:«Col sorriso sulle labbra, ricordiamo a Salvini che abbiamo avuto modo di attaccare e criticare per queste scelte inconsulte di offesa all'informazione chi ha governato prima di lui e con più titolo. Queste cose non fanno paura e non modificano il nostro modo di lavorare che sarà comunquesempre sine ira et studio. Anche Salvini ha fatto il classico con noi, nei suoi confronti».

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev