Sea-Watch, il tragico tentativo di un migrante di scappare dalla Guardia costiera libica

Il filmato è stato registrato dall’aereo civile di monitoraggio Moonbird della Ong Sea-Watch. Al largo delle coste nordafricane un migrante si è tuffato in mare aperto per sfuggire alle motovedette della Guardia costiera libica

«È stato il fine settimana più impegnativo del 2019», scrive sui propri account social l'Ong tedesca Sea-Watch, riferendosi ai salvataggi dei migranti che, dalla costa nordafricana, sono partiti a bordo di imbarcazioni di fortuna per raggiungere l'Europa.«Il nostro equipaggio in volo sull'aereo Moonbird ha assistito a questo disperato tentativo di una personache ha provato a scappare dalla Guardia costiera libica».

«Negli ultimi giorni – riporta l'Ong in una nota – sono partite dalla Libia almeno otto imbarcazioni. Una si è capovolta e in totale stimiamo che ci siano stati almeno 70 morti. 240 le persone riportate in Libia». La fuga però non è andata a buon fine. La persona ha iniziato a nuotare verso la Vos Triton. La nave mercantile, battente la bandiera di Gibilterra,prima si è allontanata dall'uomo, poi ha invertito la rotta per lasciarlo salire a bordo. «Ma ai libici è stato concesso di salire sulla Vos Triton e di arrestare il naufrago», ha riportato Sea-Watch.