Nutella, sciopero degli operai nel più grande stabilimento del mondo

Gli operai dello stabilimento di Villers-Ecalles hanno bloccato la produzione da sei giorni a causa del mancato aumento degli stipendi

Braccia incrociate e blocco dei camion nel più grande stabilimento di Nutella al mondo a Villers-Ecalles, in Francia. Da oltre 6 giorni i lavoratori dello stabilimento francese della Ferrero sono in sciopero contro l’azienda dopo il fallimento delle trattative sull’aumento salariale. 


Il rappresentante del sindacato dei lavoratori ad Afp Fabrice Canchel è stato perentorio: «Centosessanta lavoratori sono in sciopero dalla notte tra lunedì e martedì scorso. Da quel momento nessun camion può entrare né uscire dallo stabilimento». 

«La produzione di Kinder Bueno – ha continuato il sindacalista – è ferma da martedì. Delle quattro linee dedicate alla Nutella solo una funziona al 20% della sua capacità. Nel quadro delle trattative obbligatorie annuali chiediamo un aumento generale annuale degli stipendi del 4,5%». 

La risposta della Ferrero 

In una nota l’azienda di Alba ha confermato che «da martedì mattina alcuni rappresentanti del sindacato FO hanno bloccato l’accesso allo stabilimento Ferrero». L’azienda dolciaria ha poi aggiunto: «L’obiettivo della direzione è proteggere i lavoratori non scioperanti, che sono la maggioranza e desiderano continuare ad garantire il loro lavoro in buone condizioni» ed è per questo motivo che è stata «costretta a notificare agli scioperanti, che illegalmente bloccano l’accesso al sito produttivo, l’istituzione, per ordine giudiziario, di sanzioni fino a quando l’accesso all’impianto sarà bloccato». 

Leggi anche