Eid al-Fitr 2019, i festeggiamenti per la fine del Ramadan – foto dal mondo

Lunedì 3 giugno è stato l’ultimo giorno di Ramadan, il mese sacro per i musulmani la cui fine è celebrata in tutto il mondo con l’Eid al-Fitr, una delle feste più importanti per la religione islamica.

Il Ramadan, il nono mese dell’anno nel calendario lunare musulmano, è il mese sacro del digiuno, dedicato alla preghiera, alla meditazione e all’autodisciplina. Il digiuno è un obbligo per tutti i musulmani praticanti adulti e sani che, dalle prime luci dell’alba fino al tramonto, non possono mangiare, bere, fumare e praticare sesso. Al tramonto il digiuno viene interrotto con un dattero o un bicchiere d’acqua, a cui segue il tradizionale pasto serale (iftar).

La fine del Ramadan è celebrata con l’Eid al-Fitr (Eid in arabo significa “festa” e Fitr, “fine del digiuno”), una delle feste più importanti della religione islamica. Per l’occasione migliaia di musulmani in tutto il mondo si riuniscono per pregare, banchettare, scambiarsi doni e fare offerte per i poveri.

Solitamente i festeggiamenti durano due o tre giorni e non iniziano nello stesso momento in tutti i paesi: il mese di Ramadan finisce infatti nel momento in cui appare la luna nuova e, mentre alcuni posti si affidano ai calcoli astronomici, altri si rifanno alla tradizione e all’avvistamento della prima luna, decretato dall’imam a occhio nudo. 

Leggi anche: