Il leghista Bitonci a «Un giorno da pecora»: «Ho una pistola in casa pronta e carica»

«Non posso dire se la userei, uno deve avere la suspense per capire se la tengo pronta o no»

«Ho una pistola. Una Smith & Wesson calibro 9 nella cassaforte». Lo ha ammesso il sottosegretario all’Economia, in quota Lega, Massimo Bitonci in un’intervista durante la trasmissione radiofonica Un giorno da pecora condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro.

La dichiarazione è arrivata dopo che il conduttore ha chiesto al sottosegretario se possedesse una cassetta di sicurezza. A questa domanda Bitonci ha risposto: «Sì ce l’ho, ma non ci tengo dentro denaro o gioielli. Ho una pistoletta», lasciando intendere che fosse quindi custodita in una banca.

Pochi secondi dopo, la rettifica: «La pistola non si trova in una cassetta di sicurezza, ma nella cassaforte di casa. Ma io l’ho sempre detto, ho il porto d’armi, e vado al poligono quando posso».

Nel corso dell’intervista, Cucciari e Lauro hanno chiesto al sottosegretario se farebbe uso o meno dell’arma: «Non posso dire se la userei, uno deve avere la suspense per capire se la tengo pronta o no». Poi la rivelazione: «Comunque sì, è sempre pronta e carica, abbiamo una norma che ci consente di farne uso», facendo riferimento alla legge sulla legittima difesa.

Leggi anche: