Napoli, scoperti “furbetti” del reddito di cittadinanza: tessera revocata

Inps, ispettori del lavoro e Carabinieri ne hanno scoperti cinque: lavoravano in nero e incassavano il beneficio

Lavoravano in nero, ma avevano la card del reddito di cittadinanza. Cinque persone sono state denunciate a Napoli dopo un controllo in un cantiere edile: su 18 lavoratori irregolari – scrive il quotidiano Il Mattino – 5 beneficiavano anche della misura voluta da Luigi Di Maio.

Le sanzioni

I cinque operai sono stati scoperti da una task force composta da funzionari dell’Inps, dell’Ispettorato del lavoro e dai Carabinieri. Oltre a essere stati denunciati per truffa ai danni dello Stato, non riceveranno più il reddito di cittadinanza.

«Stiamo intensificando i controlli e stiamo verificando che la rete creata tra i diversi rami dell’amministrazione sta funzionando come presidio di legalità nel territorio metropolitano», ha detto il direttore dell’Inps di Napoli, Roberto Bafundi.

Leggi anche: