Domatore del circo Orfei ucciso dalla tigre. Gli animalisti: «Godiamo, giustizia è fatta»

Gli animalisti esultano per la morte del domatore, azzannato da una tigre durante l’addestramento al circo Orfei

Vomito d’odio sul domatore di 61 anni azzannato da una tigre durante un addestramento al circo Orfei, in provincia di Bari. Tantissimi i commenti su Twitter di persone che esultano per la morte di Ettore Weber, questo il suo nome, l’uomo che stava addestrando quattro tigri contemporaneamente. Soccorso dal 118, è morto per le ferite riportate.

Su Twitter: «Godo, liberate le bestie e riportatele a casa loro»

Sono decine i commenti degli animalisti che «godono» per il decesso del domatore di 61 anni. «Godo, godo, godo. Liberate queste bestie e riportatele a casa loro», «Io sono senza alcun dubbio dalla parte delle povere tigri», «Godo un sacco per quello del circo Orfei azzannato dalle tigri, è quello che si merita», «Giustizia è stata fatta», «Mi dispiace solo perché adesso gli stronzi abbatteranno le tigri».

I fatti

Il fatto è avvenuto la sera di giovedì 4 luglio a Triggiano (Bari). La magistratura ha disposto il sequestro delle otto tigri del circo Orfei dove è avvenuto l’incidente. Tutti i felini sono stati collocati allo Zoo Safari di Fasano, in provincia di Brindisi.

«A chi ama, vive e rispetta le tigri, non verrebbe mai in mente di metterle in gabbie minuscole, di torturarle e umiliare la loro dignità nei circhi, ma le lascerebbe libere. Mi dispiace ma non sento dolore per il domatore del circo Orfei», scrive un altro utente su Twitter, segno che è ancora aperto il dibattito sull’utilizzo degli animali negli show dei circhi italiani.

https://twitter.com/sangesnicola/status/1147117977776611328

Leggi anche: