«Se porti la terza di reggiseno hai tre shot in omaggio»: il cartello in un bar di Treviso scatena la polemica

Il Bar da Angelo, a Treviso, negli anni è diventato una specie di simbolo del bivacco e del divertimento trevigiano. Da qualche giorno, quel bar è sotto attacco per via di un cartello attaccato alla spina della birra, davanti al bancone, in bella vista.

Il cartello, presenza fissa del locale ormai da sei anni, è composto di istruzioni per un gioco alcolico. Protagoniste del gioco: le donne. Alcolici gratis in quantità direttamente proporzionale alla taglia di reggiseno, e una settimana di alcol offerto se ti porti a casa il barista.

Il gioco alcolico è finito nell’occhio del ciclone quando lo psicoterapeuta Andrea Sales dopo aver fatto tappa nel bar e aver adocchiato quel cartello, se n’è andato non prima di aver pubblicato la foto sulla propria pagina Facebook.

«Penso a quanto stiamo cadendo in basso» – scrive sulla propria pagina, seguita da 12 mila persone. «La squalifica per la donna è disarmante, misurata addirittura per disponibilità sessuale. E pensa pure di essere simpatico, c’è una forma di violenza così sottile da diventare uno stupro lento e continuato. Dobbiamo ribellarci».

Leggi anche: