Brigitte Macron e le spese dell’Eliseo: sette agenti addetti a leggere la corrispondenza della Première Dame

Un assalto quello dei francesi alla casella postale della first lady

La popolarità di Brigitte Macron è nota a tutti in Francia, ma la notizia – riportata da Le Figaro – che servono sette persone per leggere lettere e mail che la first lady riceve, ha comunque creato scompiglio. Il giornale francese, che si è occupato di indagare sui costi dell’Eliseo, pubblicati il 18 luglio, mette infatti in luce il fatto che la corrispondenza di Madame Macron è finanziariamente onerosa.


Brigitte Macron ha infatti speso 279.144 euro in un anno, soprattutto in personale. Spese che, sommate a quelle del marito, hanno fatto sforare di 5 milioni di euro il budget dell’Eliseo rispetto a quanto previsto.

Tra le varie voci, mette in luce Le Figaro, la spesa più onerosa della première dame è stata quella per sette agenti del servizio della corrispondenza presidenziale, che si sono occupati di trattare le 19.500 lettere inviatele dai francesi durante l’anno passato: 6.500 in più rispetto a quello precedente.

Brigitte riceverebbe infatti ben 140 lettere al giorno, molte di più rispetto a chi l’ha preceduta. Il bisogno notevole dei francesi di comunicare con la coppia Macron era già stato rilevato dalla redazione di Le Parisien, il giornale della regione della capitale francese, l’Île de France, che aveva messo in luce, tra le altre, il particolare che a ricevere lettere, regali (e crocchette) è anche il cane della coppia presidenziale, Nemo.

In copertina Foto: Epa Brigitte Macron alle cerimonie di commemorazione del 14 luglio

Leggi anche: