Neymar, l’entourage incontra il Barcellona: ma per l’addio di Braida. Leonardo lavora su Dybala

L’avvocato di O’ Ney nella sede blaugrana. Calciatore nel mirino a Parigi, interviene a muso duro la sorella. E Dybala…

In Spagna avevano già lanciato il bombazo del sorpasso Barca sul Real Madrid quando è stato avvistato l’avvocato di Neymar, Juan de Dios Crespo, entrare negli uffici del club catalano.

Col passare dei minuti, però, è emerso come il legale fosse lì, a quanto trapela, per discutere la risoluzione del rapporto tra il Barcellona e Ariedo Braida, responsabile del mercato internazionale dei blaugrana.

L’ex dirigente del Milan è legato alla società fino al 2021 ma ora, secondo gli spagnoli, avrebbe optato per la rottura anticipata del rapporto.

Parigi vs Neymar

Lo striscione più dolce per lui al Parc des Princes è stato il classico ‘Neymar vattene’, ma il repertorio (soprattutto cantato) dei tifosi del Psg al brasiliano in uscita verso la Liga è stato molto più pesante. Addirittura declamato in spagnolo, con (censurabile) riferimento a familiari, giusto per avere la certezza che il messaggio fosse chiaro.

Il 3-0 dei campioni di Francia al Nimes (Di Maria, Cavani e Mbappé) è la sublimazione dello strappo tra Neymar e il Psg. Il brasiliano vuole andare via, sarà accontentato. Con il Real testa di serie per prenderlo. E la sorella Rafaella in difesa:«Miserabili e maleducati, spero lo abbiano ancora in squadra. Senza di lui non vinceranno nulla».

https://www.instagram.com/p/B08fL7EAvp_/

Dybala, contatto

Il Psg è stato nuovamente contattato dal Barcellona, ma continua a rifiutare ogni negoziazione con i blaugrana. I motivi sono noti. Tant’è che Coutinho, offerto a più riprese al Psg, può finire al Bayern Monaco.

https://www.instagram.com/p/B1BrSb9JJqz/

Leonardo si sta muovendo, invece, per Dybala. I buoni rapporti con Antún, uomo di fiducia della famiglia della Joya, aiutano. I francesi sono pronti ad acquistare le sole prestazioni sportive di Dybala, rinviando ad un secondo step l’acquisto dei diritti di immagine dell’argentino, oggi al centro di controversie legali.

L’offerta di ingaggio è già pronta: 12 milioni di euro per i prossimi 5 anni e la disponibilità a versare i 15 milioni di euro di commissione. E la Juve tende le orecchie: con Dybala al Psg, può fiondarsi su Icardi senza dover cedere la Joya ai rivali nerazzurri.

Foto di copertina / Ansa