Un 28enne si è addormentato sul materassino a Scilla: si è risvegliato a Messina, salvato dalla Guardia costiera

Il giovane è stato trascinato dalle correnti dello Stretto di Messina ed è stato recuperato sano e salvo grazie all’intervento della Guardia costiera

Le correnti dello Stretto di Messina possono giocare brutti scherzi. Lo sa bene il giovane 28enne che dopo essersi appisolato su un materassino gonfiabile nei pressi di uno stabilimento balneare di Scilla (in provincia di Reggio Calabria), è stato trasportato via dalla corrente. 

Un amico, non vedendolo più all’orizzonte, ha richiesto l’aiuto della Capitaneria di Porto. Immediato l’intervento della Guardia Costiera che ha avviato le ricerche, difficili a causa della scarsa visibilità, con quattro motovedette e con un elicottero. 

Il 28enne, dopo 9 ore di ricerche, è stato intercettato – ancora sul materassino – a circa due miglia dalla costa calabrese, in prossimità delle coste di Messina, in Sicilia. I soccorritori l’hanno recuperato e l’hanno riportato a Scilla dove, dopo aver effettuato degli accertamenti medici, è subito stato dimesso dal pronto soccorso, sano e salvo. 

Foto copertina: GdS.it

Leggi anche: