Suning, Sanchez è vicino. E a San Siro sparisce ‘Pazza Inter amala’

L’attaccante dello United è a un passo dal nerazzurro. E la società cambia musica in tutto…

‘Amala’, e i tifosi lo faranno sempre, anche se a San Siro l’inno tradizionale dell’Inter non risuonerà più. Scelta della società, da ieri la musica è cambiata. In campo e in consolle. E così il coro che esaltava il dna folle e imprevedibile dei nerazzurri va in soffitta. Al suo posto ecco ‘C’è solo l’Inter’, brano scritto da Graziano Romani, in omaggio al ricordo di Peppino Prisco

Sanchez a un passo

Spartito nuovo dalle casse, musica nuova in campo con la squadra di Conte aggressiva e cattiva all’esordio contro il Lecce. In attesa di banchi di prova più duri, intanto, la società continua a investire. Con lo scambio Biraghi-Dalbert giunto ormai al capolinea con fumata bianca, è in chiusura anche l’affare Sanchez con il Manchester United.

Le cifre

L’infortunio di Martial non cambia i piani dei Red Devils. El Nino Maravilla è di troppo, non rientra nei piani tecnico-societari. E l’Inter, stavolta, è davvero a un passo dall’attaccante per il quale si stanno risolvendo gli ultimi dettagli sulla distribuzione dell’ingaggio tra i due club. L’Inter coprirà un terzo del totale (5 milioni su 15). La formula del trasferimento è confermata: prestito con diritto di riscatto intorno ai 15 milioni di euro. E Icardi è sempre più ai margini.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: