Barcellona, inaugurato l’Estadi Johan Cruyff: la nuova Cattedrale della cantera blaugrana – VIDEO

immagine non trovata :(

Ecco dove cresceranno i nuovi campioni dei blaugrana. Tutto nel ricordo del numero 14 olandese

Due anni per costruirlo, 12 milioni di investimento e 6000 posti a sedere. Sono solo alcuni dei numeri del nuovo Estadi Johan Cruyff , il gioiello presentato ieri sera dal Barcellona e che va a sostituire il vecchio Mini Estadi (15mila posti).

La presentazione, per un club che fa della cantera e delle infrastrutture qualcosa di molto vicino a una religione, è stata curata nei minimi particolari e ha ospitato come gara inaugurale la sfida tra il Barcellona sub 19 e i pari-età dell’Ajax (finale 0-2), altro settore giovanile superbo e, ancor prima, l’altra casa madre di Johan Cruyff, autentica e indimenticata leggenda dei due club (dei quali è stato calciatore, allenatore e dirigente).

Il nuovo stadio, che ospiterà le gare del Barcellona B, dell’Under 19 del club e del Barcellona femminile, sarà la nuova Cattedrale, la fabrica de los suenos nella quale i blaugrana svezzeranno i campioni del futuro, nel ricordo del 14 olandese.

‘Vai e divertiti’

Con le tribune affollate da una pletora di vip, è toccato al figlio di Johan, Jordy Cruyff (accompagnato da mamma Danny), calciare simbolicamente il pallone della stagione 1973-74, la prima del papà con la maglia culé. Con gli insegnamenti dell’ispiratore del calcio totale sempre ben impressi nella mente.

Il nuovo impianto, costruito nella zona di Sant Joan Despí e realizzato al di sotto del livello stradale, è ispirato al Camp de la Indústria, la struttura nella quale il Barcellona iniziò a giocare agli inizi del XX secolo.

Posizionato a circa 8 km dal Camp Nou, lo stadio Johan Cruyff è stato battezzato anche dalla presenza dei quattro capitani del Barcellona: Messi, Busquets, Piqué e Sergi Roberto. Chissà che a breve non si veda in zona pure Neymar…

Foto copertina da Twitter Barcellona