L’asso nella manica di Conte per sbloccare la trattativa, l’indiscrezione sui decreti Sicurezza: «Nuova legge sull’immigrazione»

di OPEN

Il premier avrebbe trovato una soluzione per superare lo scontro tra Di Maio e Zingaretti sui decreti salviniani

I segnali che la trattativa tra Pd e M5s proceda sempre più spedita arrivano anche dal fronte Pd, che dall’incontro a palazzo Chigi con il premier incaricato Giuseppe Conte e i capigruppo M5s ha incassato alcune fondamentali concessioni sul piano del programma.

Secondo fonti dem, Conte ha accolto buona parte delle proposte avanzate dal partito di Nicola Zingaretti, a cominciare dal taglio del cuneo fiscale a favore dei lavoratori, quindi verso una riduzione delle tasse come detto più volte dal segretario dem.

Concessioni che sono arrivate anche in tema di immigrazione, con l’apertura del premier a una nuova legge, che quindi andrà a superare lo scontro tutt’ora in corso tra i due fronti a proposito dei decreti Sicurezza voluti da Matteo Salvini.

Conte ha poi confermato ai capigruppo dem il blocco dell’aumento dell’Iva e il rilancio dei cantieri per lo sblocco delle infrastrutture.

Leggi anche: