Toti: «Vogliamo occupare lo spazio lasciato libero da Forza Italia. Partiamo da 9 parlamentari»

Il presidente della Liguria lancia il movimento politico ‘Cambiamo!’. Promette primarie e circoli sul territorio e può contare sul dialogo forte con Matteo Salvini

I Totiani esistono e si sono presentati alla Camera dei Deputati per il lancio del movimento politico ‘Cambiamo!’, nato dopo l’addio di Giovanni Toti a Forza Italia. A Montecitorio, dove per formare un nuovo gruppo parlamentare servono 20 deputati, confluiranno nel gruppo Misto: sono cinque parlamentari alla prima esperienza alla Camera (Benigni, Gagliardi, Pedrazzini, Silli e Sorte).

«In Senato abbiamo 4 o 5 senatori. Presenteremo il movimento la prossima settimana – spiega Toti – dobbiamo ancora registrare lo statuto, poi apriremo i circoli sul territorio». L’obiettivo è di presentarsi già alla prossime elezioni regionali in Umbria per sostenere il candidato del centrodestra.

Il governatore ligure non nasconde di voler usare il tempo concesso dalla nascita del nuovo governo per provare ad aumentare i numeri. «Non farò la lepre di Salvini» spiega il fondatore di ‘Cambiamo!’, che certamente può contare su un rapporto privilegiato con il leader leghista.

«Vogliamo occupare lo spazio politico che Forza Italia non occupa più. Credo che il rafforzamento di Lega e Fratelli d’Italia sia derivato proprio dall’immobilità che arrivava dal nostro mondo di riferimento», conclude Toti. I deputati seduti accanto a lui annuiscono. «La classe dirigente di Forza Italia è logora» chiosa il deputato Stefano Benigni.

Leggi anche: