Impazza la #tetrischallenge: i meme virali di pompieri e forze dell’ordine – Le foto

Partita dall’Europa, la gara per le foto più belle (e simmetriche) sta spopolando in Oriente: ecco le 10 selezionate da Open

Quando il dipartimento di polizia di Zurigo ha condiviso una foto dall’alto sulla propria pagina Facebook, non avrebbe mai immaginato di dare il via a un fenomeno social che non conosce confine: ad ogni longitudine, poliziotti, militari, pompieri, forestali e persino medici si stanno scatenando nella #tetrischallenge. «Se hai sempre voluto conoscere cosa c’è in una volante, ecco qua», è la didascalia della foto di pistole, manette, coni per il traffico e tanto altro pubblicata il 1 settembre a Zurigo.

Wenn Sie schon immer einmal wissen wollten, was sich alles in einem Patrouillenwagen der Verkehrspolizei befindet – voilà. Wir wünschen Ihnen einen #SchönenSonntag#KantonspolizeiZürich

Posted by Kantonspolizei Zürich – Kapo ZH on Sunday, September 1, 2019

Può sembrare una semplice goliardata da migliaia di like, una moda da social network passeggera. Eppure l’ultima delle challenge che sta invadendo Instagram e Facebook ha almeno due risvolti positivi. Prima di tutto, avvicinare i civili alle realtà che lavorano in vari modi per la sicurezza dei cittadini e per i servizi di emergenza. Poi, la conoscenza dei mezzi e degli strumenti che possono anche salvare la vita dei cittadini.

La social media manager della polizia di Zurigo

Intervistata dal Guardian, Rebecca Tilen, dell’ufficio stampa del dipartimento di polizia svizzero, ha raccontato come è nata l’iniziativa: «Ogni domenica posto una foto che raffigura la quotidianità dei poliziotti. Un giorno abbiamo sparso sull’asfalto tutto il contenuto di un’auto del dipartimento. Poi due agenti hanno avuto l’idea di stendersi vicino agli oggetti mentre il drone scattava la foto».

Sullo stesso tema: