Manchester, cinque persone accoltellate. Indaga l’antiterrorismo

Un uomo di 40 anni è stato arrestato per sospetta aggressione aggravata

Almeno cinque persone sono state accoltellate oggi a Manchester, nel Regno Unito, fuori dal centro commerciale Arndale, che è stato isolato dalla polizia locale. Lo riferisce SkyNews Uk. Al momento non si sa di più sulla condizione dei feriti, né è chiaro se l’episodio sia riconducibile a criminalità comune, violenza di strada o altro.

Secondo le prime informazioni, non si registrano morti, mentre un sospetto – un uomo – è stato arrestato dalla polizia dopo essere stato atterrato con la scarica elettrica di un taser. Nella zona, ora transennata, sono intervenute diverse pattuglie e alcune ambulanze. Fermato temporaneamente anche il transito dei tram all’altezza della centrale Exchange Square, stand a quanto aggiunge la Bbc.

La polizia di Manchester ha confermato l’arresto di un uomo, sulla quarantina, per gli accoltellamenti di stamane presso il centro commerciale Arndale, nella zona centrale della città inglese. Gli investigatori hanno precisato che l’uomo, il quale secondo testimoni ha accoltellato e attaccato “a caso” diverse persone, è accusato di aggressione aggravata e viene attualmente interrogato. Nessuna ipotesi per ora sul movente. Il bilancio delle vittime – al momento sono confermati 5 feriti – potrebbe non essere definitivo.

Sono state affidate all’antiterrorismo, oltre che alla polizia locale, le indagini sull’accoltellamento di almeno 5 persone avvenuto stamattina presso un centro commerciale di Manchester, in Inghilterra. Lo riferiscono i media britannici. Diversi testimoni stanno raccontando di scene di paura, testimoniate anche da alcuni video, e di un attacco condotto coltello alla mano contro persone e clienti scelti apparentemente a caso.

Il premier britannico Boris Johnson si è detto “scioccato” per l’accaduto, e ha manifestato vicinanza ai feriti, elogiando al contempo polizia e servizi d’emergenza per la tempestività. Lo stesso hanno fatto le autorità municipali di Manchester e la ministra ombra laburista dell’Interno, Diane Abbott.

Il primo ministro britannico Boris Johnson si dichiara «scioccato» per gli accoltellamenti di Manchester

La Greater Manchester Police resta cauta sul possibile movente in un comunicato diffuso via Twitter, ma non esclude la pista del terrorismo. La nota precisa che l’aggressione s’è consumata dentro l’Arndale Shopping Centre, in centro città, per poi concludersi al di fuori. E che il mall è stato evacuato nell’immediatezza dei fatti.

«Possiamo confermare che 5 persone sono state accoltellate e portate in ospedale», si legge nella nota: «dato il luogo dell’incidente e la sua natura, specialisti dell’antiterrorismo della Police North West stanno guidando ora le indagini per determinarne le circostanze». La polizia ribadisce infine che «un uomo sui 40 anni è stato arrestato sulla scena per sospetta aggressione aggravata» e che al momento «rimane in custodia».

Leggi anche: