Halle, sparatoria davanti alla sinagoga: l’attentatore ha filmato la strage in 35 minuti

Il terrorista si è autodefinito un negazionista dell’olocausto. Prima di sparare avrebbe urlato: «La radice di tutti i problemi sono gli ebrei»

L’uomo accusato di aver attaccato una sinagoga in Germania, dove hanno perso la vita due persone, un uomo e una donna, avrebbe trasmesso i momenti della sua furia sulla piattaforma di video streaming live Twitch. Un filmato lungo 35 minuti dove l’attentatore, parlando in inglese, si è autodefinito un negazionista dell’olocausto.

Prima di sparare avrebbe urlato: «La radice di tutti i problemi sono gli ebrei». L’uomo si è anche scagliato contro il femminismo che ha accusato essere «la causa del calo di tassi di natalità in Occidente».

L’attentatore si è identificato come “Anon”, che significa “utente anonimo”. Sulla base di questo video sembra che l’uomo abbia agito da solo. La sua auto era carica di armi apparentemente fatte in casa. Un dettaglio che potrebbe suggerire un alto grado di pianificazione dell’attacco.

Rita Katz, direttrice del centro di intelligence SITE ha ricordato come la ripresa live dell’attacco sia simile a quella dell’attentato alla moscheda di Christchurch, in Nuova Zelanda, dello scorso 15 marzo.

Il filmato è stato verificato dall’International Center for the Study of Radicalization (ICSR) presso il King’s College di Londra dopo essere stato condiviso online.

Le parole di Twitch

La piattaforma di streaming online dove è stato pubblicato il video dell’attentatore ha espresso le sue condoglianze a tutti quelli coinvolti nella sparatoria: «Siamo scioccati e rattristati dalla tragedia avvenuta oggi in Germania».

Su Twitter Twitch ha chiarito che l’azienda «ha una politica di tolleranza-zero contro le condotte piene d’odio, e qualsiasi atto di violenza è considerato molto seriamente. Abbiamo lavorato nel modo più veloce possibile per rimuovere il contenuto e sospenderemo in maniera permanente qualsiasi account che condivida contenuti relativi a queste azioni abominevoli».

L’identità dell’attentatore

Secondo Der Spiegel, il killer sarebbe un ragazzo tedesco bianco di 27 anni: Stephan B..

In copertina: la foto del presunto attentatore. Fonte: Rt

Leggi anche: