Elsa Fornero può parlare ai ragazzi anche se non conosce Cicciogamer? Proprio sì

Mirko “Cicciogamer89” Alessandrini è un personaggio noto, certamente. Ma forse il suo pubblico non ha nulla a che fare con quello che inizia a preoccuparsi della sua pensione

Lo studio è quello di Di Martedì, il programma condotto da Giovanni Floris in onda su La 7. Nella puntata del 15 ottobre, il giornalista Gianluigi Nuzzi stava discutendo con Elsa Fornero, ex ministra del Lavoro e ordinaria alla scuola di Management ed Economia dell’università degli studi di Torino.

Mentre l’ex ministro stava dicendo di parlare spesso ai giovani Nuzzi le chiede: «Le faccio una battuta, lei sa chi è Cicciogamer?». Una provocazione certo, che sottintende però un concetto chiaro: «Se non conosci Cicciogamer non puoi dire di parlare ai giovani». Al netto degli applausi e dei sorrisi di Nuzzi, Fornero non ha subito troppo il colpo ed è andata avanti con il suo discorso.

Chi è Cicciogamer89, lo youtuber da quasi 3 milioni di iscritti

Cicciogamer89 è il nickname di Mirko Alessandrini. Classe 1989, originario della provincia di Roma, Cicciogamer89 è uno dei nomi che negli ultimi anni hanno trainato di più la scena di YouTube in Italia.

Ora ha un canale da 2,95 milioni di iscritti e 1,4 milioni di follower su Instagram. Negli ultimi giorni è diventato protagonista di un record. Ha stabilito il primato per il più alto numero di spettatori connessi in streaming su un canale YouTube italiano: 98.641. Nei suoi video si occupa soprattutto di videogiochi.

Fonte: YouTube | Il video di Cicciogamer in cui racconta della sua operazione

Nel 2017 si è sottoposto a un intervento di sleeve gastrectomy, un’operazione chirurgica che riduce il volume dello stomaco e che, accompagnata a una dieta adeguata, può permette di perdere peso. Cicciogamer89 ha deciso di raccontare tutto il percorso della sua operazione ai suoi iscritti.

La domanda di Nuzzi ha senso?

No. Per due ragioni. Cicciogamer89 è, o è stata, un’icona per molti giovani. Ma probabilmente le preoccupazioni finanziarie dei suoi iscritti ruotano attorno a come spendere la paghetta settimanale o come mettere da parte le mance di Natale per svaligiare un punto vendita di Game Stop.

I giovani under 30, quelli effettivamente preoccupati per il futuro del lavoro, hanno incrociato solo di striscio il momento in cui YouTube Italia è diventato un fenomeno di massa con un pubblico per la maggior parte di bambini.

Mentre Favij recitava in Game Therapy e Cicciogamer89 pubblicava il suo libro Io, me e me stesso i giovani che ora stanno cercando lavoro stavano finendo l’università e inziavano a preparare i loro curriculum. Insomma, se Nuzzi proprio voleva scegliere un personaggio noto agli under 30 forse sarebbe stato più adatto citare Calcutta, Zerocalcare o Alessandro Borghi.

Fonte: YouTube | Il trailer di “GameTherapy”

Il secondo motivo, più serio, è che delle recenti riforme pensionistiche, la Fornero è l’unica che ha guardato ai giovani. Nell’aprile 2018, poco dopo le ultime elezioni politiche, Vincenzo Galasso, ordinario di economia all’Università Bocconi, aveva pubblicato un articolo sul Sole 24 Ore dal titolo Pensioni, perchè abolire la legge Fornero sarebbe un delitto contro i giovani.

Leggi anche: