Londra, condannati due ventenni italiani per stupro: inchiodati dai video in cui festeggiavano

Durante il processo è stato mostrato il filmato nel quale i due si congratulavano a vicenda

Sono stati condannati per stupro nel Regno Unito due ragazzi italiani, Lorenzo Costanzo bolognese di 26 anni e Ferdinando Orlando napoletano di 25, accusati di aver abusato di una 23enne visibilmente ubriaca, come ammesso da lei stessa durante il processo, all’interno di uno stanzino del Toy Room club, un night club di Soho, a Londra, nel febbraio 2017. Lo riferiscono i media britannici.

Durante il processo, è stato proiettato il video di una camera di sorveglianza ripreso dopo l’accaduto che mostra i due ridere, congratularsi a vicenda e darsi il cinque. L’indicazione della pena detentiva per i due è attesa a giorni.

I ragazzi erano stati fermati dalla polizia un anno dopo l’accaduto. Il 26enne bolognese, come riporta il Resto del Carlino, è rientrato a Londra per assistere a una partita di calcio a marzo 2018 ed è stato arrestato all’aeroporto di Heathrow. Dopo l’interrogatorio, è stato rilasciato su cauzione di 40 mila sterline, così come il 25enne napoletano che si era consegnato spontaneamente un mese dopo.

La polizia ha potuto individuare i due solo attraverso i video, perché la ragazza sia alla polizia che in aula ha ammesso di non ricordare nulla di quanto accaduto tra i baci scambiati con i due nel locale e il momento in cui si è ritrovata da sola e sanguinante nel bagno delle donne.