Carrefour, licenziati 52 lavoratori: ecco che cosa dice il messaggio Whatsapp del proprietario che li ha messi alla porta

«Abbiamo trovato le serrande chiuse e il supermercato senza luce. Abbiamo perso tutto, il lavoro e la dignità»

Sono 52 i dipendenti del Carrefour di Crotone, in Calabria, che rischiano di rimanere senza lavoro, così dall’oggi al domani. Licenziati con un messaggio su WhatsApp che noi di Open siamo in grado di riportarvi (e che abbiamo avuto modo di ascoltare da una fonte, ndr).

«Oggi sono partite le lettere per la cessazione dell’attività, la mia volontà di non lasciarvi senza lavoro non è riuscita» scrive l’imprenditore Franco Perri al direttore del supermercato. E poi aggiunge: «Se riusciamo a fare l’inventario, i soldi che ricaviamo li destiniamo a voi. Fammi sapere e abbracciami tutti».

Parla una dipendente

A raccontarci cosa è accaduto in questi giorni è una dipendente del supermercato: «All’improvviso è andata via la luce, noi eravamo lì dentro. Sapevamo che il supermercato fosse in crisi, i nostri incassi sono diminuiti drasticamente. Non avendo molta merce sugli scaffali, non entrava quasi più nessuno. Ad ogni modo, non potevamo mai immaginare un trattamento simile. Ferie forzate e supermercato chiuso».

I dipendenti «si aspettavano l’arrivo di un altro gestore, non di essere cacciati via così». L’ultimo stipendio, ci spiegano, risale al mese di luglio: adesso rischiano «di non vedere più né la tredicesima né il Tfr». «Abbiamo perso tutto, il lavoro ma anche la dignità. Non siamo stati formalmente licenziati, abbiamo trovato le serrande chiuse e il supermercato senza luce. Adesso vorremmo riprenderci almeno gli effetti personali, ancora chiusi negli armadietti».

Carrefour prende le distanze

Carrefour ha già preso le distanze da Franco Perri, titolare della società Grande distribuzione lametina.

Leggi anche: