«Coming out», un podcast per ascoltare e sentirsi ascoltati

Stefano, insieme alla cugina Naki, youtuber, è uno dei protagonisti di «Coming out», il nuovo podcast di Audible a cura di Irene Facheris (in arte Cimdrp) youtuber e fondatrice di bossy.it, magazine online che tratta temi vicini alla comunità LGBTQ+

«Spero che più persone possibile ascoltino questo podcast – dice Stefano – Se io a 14 anni avessi sentito una trasmissione come questa mi sarei sentito molto più libero».

Stefano, insieme alla cugina Naki, youtuber, è uno dei protagonisti di «Coming out», il nuovo podcast di Audible a cura di Irene Facheris (in arte Cimdrp) youtuber e fondatrice di bossy.it, magazine online che tratta temi vicini alla comunità LGBTQ+.

Dodici persone, famose e non, raccontano in altrettanti episodi le loro esperienze di «uscita dall’armadio» e spiegano cosa ha significato per loro rendere pubblico il proprio orientamento sessuale o identità di genere.

La storia di Naki e Stefano

Per Naki annunciare a Stefano di essere lesbica è stato facile, perché lui aveva già fatto coming out con lei qualche mese prima. Per la ragazza, parlare della propria omosessualità è «un atto di fiducia». «Ti sto includendo in una parte di me, ti sto mostrando una parte di me e mi fido di te, perché mi fido che tu l’accoglierai», spiega.

Legati dalla nascita come fratello e sorella, i due si sono persi di vista e poi ritrovati dopo anni. Un giorno, dopo un pranzo di famiglia, Stefano ha deciso di aprirsi con la cugina e le ha detto di essere gay.

«Stefano ha posto le fondamenta per quello che è stato il mio coming out. Qualche mese dopo, quando mi sono trovata a mettere in crisi la mia relazione eterosessuale e il mio orientamento sessuale, è stato importante per me sapere che c’era una persona al mondo mi avrebbe accolta, che Stefano mi avrebbe accolta», racconta Naki.

Per Stefano «In questo momento storico il coming out diventa un gesto altruistico. È una responsabilità che ci si prende e che non è imposta da nessuno nei confronti di altre persone che possono essere in difficoltà e che possono avere paura di essere se stesse».

Oltre a loro, si raccontano su Audible Daphne, Drag queen, sieropositiva e Luigi Pollastro, matematico, gay e credente praticante. Ma anche i cantanti Sem&Stènn e la youtuber 23enne pansessuale Muriel.

A partire dal giorno del lancio, Audible ha invitato gli ascoltatori a farsi avanti per diventare i protagonisti della seconda stagione. Con un’installazione/studio a Milano, i produttori del podcast invitavano i passanti a entrare e raccontare il proprio coming out. Tra le storie raccolte in quest’occasione e quelle che qualsiasi utente può inviare tramite un form sul sito, i produttori sceglieranno le testimonianze del sequel.

L’installazione di Audible a Milano

Leggi anche: