Istat: cresce il tasso di disoccupazione, soprattutto tra i giovani – I dati

Il tasso di disoccupazione delle persone nella fascia di età 15-24 anni ha raggiunto quota 28,7%

Da luglio a settembre i disoccupati sono cresciuti di 60mila unità: l’Istituto di statistica italiano ha riscontrato dati preoccupanti circa la situazione del mercato del lavoro. E a farne le spese, ancora una volta, sono soprattutto i giovani.

I dati di settembre

Il mese ha fatto registrare un aumento del tasso di disoccupazione dello 0,3%. Le persone che cercano impiego e non lo trovano, calcolate sul totale della popolazione attiva, sono passate dal 9,6% di agosto al 9,9%. Solo a settembre, il numero di occupati è calato complessivamente di 32mila unità. Il colpo più duro l’hanno ricevuto i lavoratori autonomi, con 44 mila in meno, mentre i dipendenti stabili sono diminuiti di 18 mila unità.

Contratti a termine e giovani

La cifra è mitigata dall’aumento degli occupati a termine, saliti a settembre di 30mila unità. Ma gli occhi sono puntati sul dato più allarmante del rapporto, ovvero il tasso di disoccupazione giovanile. Le persone nella fascia di età 15-24 anni che cercano un impiego senza successo sono salite di 1,1 punti percentuali rispetto ad agosto, toccando quota 28,7% del totale.

Sullo stesso tema: