Scintille Report-FdI, Meloni contesta: «Falsi i dati sui profili fake». Mottola la sfida: «Sono veri, sennò mi faccia licenziare» – Video

Alla conferenza stampa era presente anche il giornalista Rai che ha lavorato all’inchiesta

Dati alla mano, con un fact-checking di sei fogli Giorgia Meloni ha contestato le accuse lanciate nell’ultima puntata della scorsa settimana di Report, su Raitre, dai profili fake e ombre sulla gestione dei social da parte di Fratelli d’Italia, in una conferenza stampa convocata alla Camera oggi, 4 novembre.

«Mi vergogno di un servizio pubblico che falsifica i dati – ha tuonato la leader dei Fdi – Penso che la Rai dovrebbe chiedere conto a Report, per capire se ha abbandonato il giornalismo d’inchiesta per quello su teoremi. Mi vergogno di questo servizio pubblico».

Giorgio Mottola, il giornalista che ha lavorato all’inchiesta per il programma Rai e presente in sala stampa, prende la parola e ribatte, precisando: «Ci siamo limitati a mettere in fila delle anomalie».

Nello scontro che si fa via via più acceso, il giornalista rivendica l’assoluta fondatezza del suo lavoro, invitando la presidente di FdI a «chiedere» il suo «licenziamento» nel caso avesse «diffuso notizie false».

Arrivando quindi alla domanda per cui Mottola ha chiesto la parola in sala stampa, decide di entrare a gamba tesa, non tanto nel merito dei temi affrontati da Meloni, ma «sul rapporto che intercorrerebbe tra lei e il guru della comunicazione Steve Bannon».

Nel corso della conferenza stampa, Mottola ha fatto presente che Report «sta provvedendo a fare ulteriori verifiche».

Giorgia Meloni e Trash Italiano

Utilizzando lo stesso software, ovvero Audience Connect, Report afferma che Giorgia Meloni e Trash Italiano hanno in comune praticamente gli stessi follower, ritenendo la cosa “anomala”.

Giorgia Meloni ha circa 830.000 follower, Trash Italiano 750.000.

I dati forniti da Meloni, sostengono invece che i due profili abbiano in comune solo il 29% dei seguaci – il dato di Report fa riferimento al mese di maggio 2019, quello fornito da Meloni è aggiornato a settembre 2019.

Giorgia Meloni e Francesca Michielin

Secondo la trasmissione Report il 34% di utenti che seguono la cantante segue anche la presidente di FdI.

Meloni allora compara i propri follower con quelli di altri esponenti politici, dimostrando che, ad esempio, possiede il 39% di follower in comune con il premier Conte e il 30% di follower in comune con Maria Elena Boschi.

La comparazione, sostengono da FdI, è stata fatta per dimostrare che non esisterebbe alcuna stranezza nel fatto che una donna impegnata in politica abbia seguaci in comune con una cantante.

L’acquisto di follower a Maggio 2019

Report sostiene che a maggio 2019 un certo numero di account fake creati ad hoc, avrebbero cominciato a seguire contestualmente il profilo di Giorgia Meloni, di Trash Italiano e di Francesca Michielin.

Giorgia Meloni, invece, tiene a dimostrare come non vi sia nessun aumento anomalo di follower né alcun acquisto di profili falsi per aumentare il proprio seguito e che l’andamento sui suoi canali sarebbe in crescita continua e lineare, riportando i dati in un grafico.

Leggi anche: