Elezioni Emilia-Romagna, Borgonzoni: «Non siamo barbari». E lancia Carfagna alle Regionali in Campania

«Per me bisogna superare il concetto di destra e sinistra», ha detto la senatrice che ha respinto l’ipotesi di un eventuale accordo post-voto con Italia Viva

Manca poco al 26 gennaio, data in cui i cittadini dell’Emilia-Romagna voteranno per eleggere la nuova giunta regionale. La campagna elettorale è già partita a colpi di trasmissioni televisive: il 9 novembre, Lucia Borgonzoni, candidata del centrodestra e leghista della prima ora, ha attaccato il centrosinistra in un’intervista a Maria Latella su SkyTg24.

«Metteremo a posto le cose che non funzionano, confrontandoci con tutti senza chiusura e preclusione. Non arriveremo come barbari, come racconta una certa sinistra, cacciando chi c’era prima per mettere non si capisce bene chi».

E in riferimento al mondo imprenditoriale ha aggiunto: «Il dialogo e la porta sono aperti verso tutti e non c’è nessuno che verrà cacciato in quanto fino al giorno prima magari parlava con la sinistra. La sinistra governava per cui è ovvio che il mondo imprenditoriale parla con chi governa, mi sembra una cosa normale».

Liste fuori dall’area di destra

Il senso di inclusione che prova a dare Borgonzoni si concretizza nella scelta delle liste: «Alle regionali avrò delle liste di appoggio che vanno a prendere un tessuto che è molto più largo della destra che storicamente noi immaginiamo quando ne parliamo». La candidata della Lega ha allontanato una possibile alleanza di governo con Italia Viva post-elezioni: «Per me bisogna superare il concetto di destra e sinistra, ma si supera nei progetti e nelle idee e non facendo diventare Renzi una gamba sinistra. No a un’ipotesi di governo con Italia Viva».

Suggestione Carfagna

Quando la giornalista le fa il nome di Mara Carfagna come eventuale candidata alle elezioni regionali in Campania, Borgonzoni risponde entusiasta: «Assolutamente sì. Penso che sia una donna molto capace e anche lei è entrata in politica con tantissimi pregiudizi e tantissimi attacchi e abbia dimostrato invece di essere brava e preparata molto più di tanti uomini».

Sullo stesso tema: