Cucchi, la dedica di Alessandro Borghi dopo la sentenza: «Mai più. Che tutti imparino a guardare gli altri negli occhi»

L’attore di «Sulla mia pelle» ha voluto ricordare sui social il geometra romano ucciso nel 2009

Il 15 novembre, nel giorno della sentenza della Corte d’Assiste di Roma sulla morte di Stefano Cucchi, a rivolgere un pensiero tra gli altri al geometra romano è stato anche l’attore Alessandro Borghi.

Lui, che aveva dato un volto agli ultimi giorni di Stefano Cucchi nel film «Sulla mia pelle» ha voluto ricordare con una breve frase il 30enne per la cui morte la Corte ha condannato due carabinieri per omicidio preterintenzionale. Un post breve, poche parole: «A Stefano. Sempre».

A Stefano.Sempre.

Gepostet von Alessandro Borghi am Donnerstag, 14. November 2019

Questa la frase apparsa sui profili social di Borghi a poche ore dalla sentenza in cui sono stati condannati a 12 anni due membri dell’Arma, Alessio di Bernardo e Raffaele d’Alessandro. Secondo la decisione della Corte sono stati loro a picchiare Stefano Cucchi la sera del 15 ottobre 2009, dopo averlo arrestato.

Più tardi, in una storia su Instagram, Borghi ha voluto dedicare un altro messaggio al ragazzo ucciso nel 2009 e a una sentenza che mette fine a una vicenda durata 10 anni: «Oggi è un giorno pieno di giustizia. È una cosa che si sente anche dall’altra parte del mondo. Che tutto questo non succeda mai più. Che tutti imparino a guardare gli altri negli occhi. Ciao Stefano».

Leggi anche: