Sondaggio Ixè a Cartabianca, in Emilia Romagna c’è Bonaccini 10 punti davanti a Borgonzoni (con o senza il M5s)

Primo confronto tv tra i due candidati alla presidenza dell’Emilia Romagna. Cresce il Pd rispetto al voto sulle europee, cala invece la Lega

Si accende la sfida per le prossime elezioni regionali in Emilia Romagna. Nel programma Carta Bianca, su Raitre, i due candidati alla poltrona di governatore della regione del centro-nord, Lucia Borgonzoni e Stefano Bonaccini, si sono affrontati nel primo confronto diretto in tv.

La candidata della Lega si presenta al dibattito dopo il lancio della campagna elettorale del Carroccio dello scorso 14 novembre, al Pala Dozza di Bologna. Un evento che ha visto contrapporsi la manifestazione delle “sardine” nella Piazza Maggiore del capoluogo emiliano.

Secondo il sondaggio Ixè realizzato per la trasmissione di Rai 3 il 68% degli elettori avrebbe al momento più fiducia nel candidato democratico, contro il 45% riservato alla leghista.

Una preferenza confermata dalle intenzioni di voto relative ai singoli partiti che vedono davanti il partito democratico con il 34, 3%, in crescita di tre punti percentuali rispetto alle elezioni Europee dello scorso maggio. Cala invece nei sondaggi la Lega di Salvini che in Emilia Romagna scende dal 33,8% al 30,9% rispetto al voto europeo.

Stessa sorte per il Movimento 5 stelle, in perdita di due punti percentuali dalle elezioni di maggio. Cresce Fratelli d’Italia passando dal 4,7% delle europee al 6%.

Sugli scenari di voto alle liste una eventuale alleanza con il M5S vedrebbe il centrodestra avanti con il 33,1%, dietro invece il centro sinistra con il 31,6. In caso contrario, se entrambe decidessero di correre smarcandosi dal Movimento le preferenze vedrebbero sempre la lista di centrodestra in testa con il 34,0% rispetto al 33,7 del centrosinistra.

Sul voto ai singoli candidati un’alleanza con il Movimento cinque stelle vedrebbe Stefano Bonaccini avanti con il 40%, molto più dietro la candidata del centrodestra Borgonzoni. Senza il movimento 5 stelle le preferenze rimangono invariate con Bonaccini in testa con il 41,2% dei voti e Borgonzoni al 29,4%.

Leggi anche: