Attentato Aia, la polizia ferma un 35enne senza fissa dimora

Ieri tre giovani erano stati accoltellati nella zona centralissima del Grote Markstraat

La polizia dell’Aia, in Olanda, ha annunciato di avere fermato una persona ritenuta responsabile dell’attacco avvenuto nella zona del Grote Markstraat il 30 novembre, in cui sono rimasti feriti tre adolescenti.

Si tratta di un 35enne senza fissa dimora. L’uomo è stato trasferito in commissariato per essere interrogato. Lo hanno riferito le forze dell’ordine olandesi che da ieri gli davano la caccia.

Gli adolescenti vittime dell’attacco – un ragazzo di 13 anni e due ragazze di 15 anni – sono stati rilasciati la sera del 30 novembre dall’ospedale in cui erano stati ricoverati. Secondo la polizia i tre giovani non si conoscevano.

La caccia all’uomo

Inizialmente la polizia aveva fatto sapere che stava cercando un uomo sui 45-50 anni, di carnagione scura che indossava una tuta da jogging grigia, un giacchetto nero e una sciarpa, ma ha poi rettificato dicendo che la descrizione era sbagliata.

Non è ancora chiaro come l’uomo in questione sia stato identificato. Nel precedente messaggio sul proprio account Twitter, di circa 6 ore prima, la polizia aveva annunciato di essere ancora alla ricerca di un colpevole e aveva invitato il pubblico a inviare segnalazioni.

Leggi anche: