Pinguini «sotto attacco», oscurato il gruppo Facebook degli anti-Sardine

Il gruppo Facebook dei “Pinguini” sarebbe stato «disabilitato perché non segue gli standard della community»

«Siamo sotto attacco! Sono riusciti a farci chiudere il gruppo con circa 180mila partecipanti. Ma noi saremo sempre più uniti. Non ci fermiamo e stiamo già lavorando per uscire ancora più forti», queste le parole di Leonardo Cisaria, analista finanziario di 61 anni, fondatore dei “Pinguini”, movimento sovranista che si contrappone a quello delle sardine (stasera in sette piazze italiane).


Il gruppo Facebook dei “Pinguini” sarebbe stato «disabilitato perché non segue i nostri standard della community».

«Non ne sappiamo i motivi ma il gruppo è stato sospeso da Facebook. Siamo in attesa che venga ripristinato. Speriamo che presto ci consentano di nuovo di avere voce sui social. Il mondo dei “Pinguini” è in fermento. Forse -spiega Potito Perruggini, portavoce del movimento – stiamo dando fastidio a qualcuno che ci aveva sottovalutato, come spesso accade quando si parla dell’attivismo del popolo del centrodestra».

Leggi anche: