Razzismo, tifoso del City mima un gorilla verso il brasiliano Fred. La stangata del club, e la polizia lo arresta – Il video

«Il City applica una politica di tolleranza zero in materia di discriminazione di qualsiasi tipo e chiunque venga ritenuto colpevole di abusi razziali sarà bandito dal club a vita»

Il Manchester City intende prendere subito provvedimenti nei confronti di un tifoso ripreso mentre compie gesti razzisti verso uno dei calciatori del Manchester United nel derby di sabato scorso. In un video, poi diventato virale sui social, si vede l’uomo che fa l’imitazione di un gorilla davanti a Fred.


Dopo la diffusione del video, il Guardian ha riportato poi che la polizia ha arrestato il tifoso 41enne per offese razziste aggravate dalla minaccia dell’ordine pubblico.

Qualcuno avrebbe lanciato persino degli oggetti nella sua direzione, probabilmente degli accendini e una bottiglia d’acqua che ha colpito il calciatore senza ferirlo. Tutto condito da insulti, inaccettabili per la società inglese che ha diramato un comunicato durissimo.

«Il City è a conoscenza di un video in circolazione sui social media che sembra mostrare un tifoso che fa gesti razzisti durante la partita con lo United – scrive il club – I nostri funzionari stanno lavorando con la polizia al fine di aiutarla a identificare le persone coinvolte. Il City applica una politica di tolleranza zero in materia di discriminazione di qualsiasi tipo e chiunque venga ritenuto colpevole di abusi razziali sarà bandito dal club a vita».

Cosa è successo

Il centrocampista brasiliano, nel secondo tempo di una partita giocata all’Ethiad Stadium e vinta 2-1 dallo United, si avvia verso la bandierina. È in quel momento, al minuto 68, che viene insultato da un tifoso col gesto del gorilla. L’arbitro interrompe il gioco chiedendo l’intervento degli steward presenti.

Foto e video da Twitter

Leggi anche: