Golden Globe: “Marriage Story” agguanta sei nomination. Fuori l’Italia di Bellocchio

“Il traditore” non ha superato l’ostacolo per rientrare nella cinquina vincente dei migliori film stranieri

L’Italia è fuori dalla corsa per i Golden Globe. Già, perché Il traditore di Marco Bellocchio non ce l’ha fatta, è fuori dalla cinquina vincente dei migliori film stranieri; cede – suo malgrado – il passo a Dolor y gloria di Pedro Almodovar, Parasite di Bong Joon-ho, Palma d’oro a Cannes, Ritratto di giovane in fiamme di Céline Sciamma, Les Miserables di Lady Lje The farewell – una bugia buona di Luli Wang.


A fare incetta di nomination è Marriage Story – Storia di un matrimonio di Noah Baumbach, che incassa sei “qualificazioni” compreso miglior film drammatico, per la 77esima edizione dei Golden Globe.

La pellicola, ora disponibile su Netflix, è interpretata da Scarlett Johansson e Adam Driver, ed è candidata come miglior film insieme a The Irishman di Martin Scorsese, Joker di Todd Philips, Two Popes di Fernando Meirelles e 1917 di Sam Mendes.

Spazzano via la concorrenza e si aggiudicano cinque nomination ciascuno, le serie tv When They See UsThis Is Us e Schitt’s Creek. Quattro nomination, invece, per la corona britannica, ovvero per la terza stagione di The Crown con la nuova Elisabetta II. Pari merito con quattro candidature anche Barry, Il trono di spade, Watchmen e Chernobyl, Fleabag, Fosse/Verdon, Unbelievable e The Good Fight.

Leggi anche: