Siria, Damasco manda in onda l’intervista tra Maggioni e il presidente Assad

«Il problema si è creato in Siria perché dal primo momento l’Europa, con Stati Uniti e Turchia, ha pubblicamente sostenuto i terroristi», ha dichiarato il presidente Bashar al Assad

È stata trasmessa sui canali social della presidenza siriana l’intervista al presidente Bashar al Assad fatta dalla Ad di RaiCom, Monica Maggioni, e mai trasmessa dalla Rai. Il contributo è stato diffuso su Telegram, YouTube e sulla tv siriana.


Intanto, la Rai ha fatto sapere che trasmetterà l’intervista che sarà disponibile dalle 21 su RaiPlay.

https://twitter.com/andreabonazzabz/status/1204113053182300161

Durante l’intervista il presidente siriano ha attaccato gli Usa e i suoi alleati: «Il problema si è creato in Siria perché dal primo momento l’Europa, con Stati Uniti e Turchia, ha pubblicamente sostenuto i terroristi. Hanno incolpato il governo siriano e alcuni regimi, come quello francese, hanno armato i terroristi. È stato uno dei loro funzionari a dichiararlo, credo sia stato l’allora ministro degli Esteri, Fabius, ‘mandiamo le armi’ aveva dichiarato”».

Assad ha poi respinto le accuse sull’uso di armi chimiche durante il conflitto: «Per noi è impossibile usare le armi chimiche anche per motivi logistici, perché stavamo avanzando e non avevano ragione di usare queste armi».

«Noi abbiamo sempre detto la verità riguardo l’uso delle armi chimiche – ha aggiunto Assad – mentre l’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche è politicizzata e non veritiera».

Il capo di Stato siriano ha anche chiesto al Vaticano di intervenire perchè metta fine all’interferenza di altri Stati nella questione siriana: «Speriamo che il Vaticano, come Stato, convinca tanti Stati a smettere di interferire e a smettere di violare il diritto internazionale. Questo è tutto ciò che vogliamo. In questo modo i civili saranno al sicuro e tornerà l’ordine e tutto andrà bene».

Leggi anche: