Bloccati i dazi (per ora). Il primo accordo della guerra commerciale tra Usa e Cina: «Meglio dialogare»

Il 15 dicembre sarebbero dovuti partire diversi dazi, sia sui prodotti cinesi che su quelli statunitensi. Per adesso tutto è stato bloccato

Tregua. La Cina ha deciso di sospendere i dazi su circa 300 prodotti made in Usa che sarebbero dovuti entrare in vigore a partire dal 15 dicembre. L’annuncio è stato dato in una conferenza stampa a Pechino, un incontro a cui ha partecipato anche il vicepremier Liu He.

La mossa di distensione non è solo da parte della Cina. Il nuovo accordo prevede la riduzione da parte degli Stati Uniti dal 15 al 7,5% delle tariffe imposte da settembre su 120 miliardi di dollari di prodotti. «Meglio dialogare», dunque.

Secondo l’accordo invece restano in vigore le tariffe al 25% su 250 miliardi di dollari di prodotti. Pechino ha preso anche l’impegno di acquistare più prodotti agricoli americani.

Il nuovo protocollo potrebbe essere firmato a gennaio, a Washington. Intanto il presidente Donald Trump ha celebrato l’accordo su Twitter, attaccando i Democratici che, secondo lui, non avrebbero fatto abbastanza durante l’amministrazione di Obama per stringere accordi con Pechino. Democratici che il presidente Usa preferisce definire «Do Nothing Democrats».

Leggi anche: